Switch to English  Vedi il sito in italiano

Itinerari

Tanti itinerari tra storia, arte, natura e archeologia ideali per raggiungere i luoghi più suggestivi del territorio scoprendo meraviglie nascoste.
Questi percorsi naturalistici, perlopiù alternativi alla viabilità automobilistica ordinaria, sono stati identificati per consentire a chi ama camminare, e ha tempo a disposizione, di raggiungere le bellezze del territorio in un intreccio di rotte tra antichi sentieri che si inoltrano nei campi e nella lussureggiante macchia mediterranea del Montalbano.

Per conoscere tutti gli eventi e le iniziative nel territorio di Carmignano visitare il sito del comune

..

La via degli EtruschiÈ partito il nuovo progetto di trekking “La via degli etruschi”.

.

Il tracciato della Via degli Etruschi parte dall’antica città etrusca di Artimino e, dopo aver attraversato la valle del Bisenzio e aver fatto tappa a Prato (Gonfienti), Vaiano- Montecuccoli, Montepiano – lago del Brasimone, Grizzana Morandi, valicato quindi lo spartiacque appenninico, raggiunge Marzabotto (l’etrusca Kainua) mettendo in collegamento le attuali regioni Toscana ed Emilia Romagna, l’antica Etruria propria con quella Padana.

Il tracciato della Via degli Etruschi potrebbe effettivamente essere stato seguito dagli antichi percorritori poichè ripercorre e ristruttura un antico tracciato che è stato probabilmente utilizzato anche in epoca etrusca, poiché costituisce il percorso più agevole secondo la morfologia dei rilievi e trova riscontro anche in alcune testimonianze evidenziate dalla ricerca scientifica che attestano la presenza antropica nell’antichità.

La Via degli Etruschi, molto varia e dai panorami mozzafiato è percorribile in 5 – 6 giorni.

.

I due musei etruschi, il Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” di Marzabotto e il Museo Archeologico “Francesco Nicosia” di Artimino, costituiscono i due terminali culturali e logistici ai quali possiamo chiedere le credenziali di viaggio e l’attestato personale di percorrenza; uno alla partenza l’altro all’arrivo.

.

Maggiori informazioni: http://www.laviadeglietruschi.it/

.

.

Carmignano: uno scrigno tra le colline della Toscana

Scaria APP gratuita per conoscere il territorio di Carmignano e le sue ricchezze

Un audio guida multimediale gratuita grazie alla tecnologia IZI.Travel alla scoperta di un territorio ricco di arte e storia.
Un percorso a piedi che può essere fatto in uno o più giorni magari programmando delle soste nelle
strutture ricettive della zona.
Il percorso naturalistico si snoda tra le rilevanze storico artistiche e archeologiche che caratterizzano il territorio, non esaurendo tutte le rilevanze del territorio, ma tracciando un percorso di sicuro interesse.

L’itinerario che vi proponiamo si snoda tra le colline del territorio di Carmignano lungo gli antichi percorsi che collegavano i suoi borghi, attraversa i boschi odorosi di mirto, fiancheggia ampi vigneti e uliveti terrazzati, e raggiunge lungo la via i gioielli che testimoniano tutta la sua storia passata. L’itinerario può essere suddiviso in tre percorsi da compiere in un solo giorno (sconsigliato se ci si vuole soffermare con calma a visitare i luoghi), meglio in due, ma anche in tre giorni.
Il percorso prende le mosse dal grande tumulo etrusco di Montefortini a Comeana e raggiunge Artimino dove hanno sede il Museo Archeologico, la maestosa Villa medicea “la Ferdinanda”, la necropoli etrusca di Prato Rosello, la pieve di San Leonardo.
La seconda parte dell’itinerario collega il borgo di Artimino con l’area archeologica e naturalistica di Pietramarina. Il percorso si snoda interamente nei boschi e tocca la citata Pieve di San Leonardo, l’abbazia di S. Martino in Campo e la chiesa di San Giusto, prima di salire a Pietramarina.
La terza parte prevede di raggiungere la Rocca di Carmignano, la chiesa parrocchiale di San Michele, il piccolo Museo della Vite e del vino, per poi ritornare a Comeana. Comunque si arrivi, ovunque si decida di andare, non si deve lasciare Carmignano e questo territorio senza ammirare la “Visitazione” del Pontormo, che adorna un altare della citata chiesa di San Michele.

L’app è disponibile su Appstore – google Play Store e Windows Phone

IZI nasce in Olanda con l’intento di consentire ai viaggiatori di tutto il mondo di esplorare città e siti culturali in maniera semplice e gratuita. Oltre alla pagina dedicata al nostro territorio raccoglie oltre 800 audioguide museali e più di 2000 tour cittadini in 900 destinazioni in tutto il mondo.

Progetto di audio guide in collaborazione con AMAT – Associazione Musei Archeologici della Toscana

.