Switch to English  Vedi il sito in italiano

Aree archeologiche

Alcune splendide architetture riportate alla luce dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana dalla metà degli anni Sessanta del secolo scorso ad oggi , hanno rilevato una straordinaria fioritura culturale ed economica del centro etrusco di Artimino e del suo territorio dal periodo “orientalizzante” della civiltà etrusca (VII sec. a. C.) e il suo inserimento all’interno di circuiti di scambio di vastissimo raggio.
Ne costituisco le principali testimonianze i tumuli gentilizi della necropoli monumentale di Comeana con il grandioso Tumulo di Montefortini e quello che sorge poco lontano della tomba dei Boschetti, la necropoli di Artimino Prato Rosello, oltre ai resti dell’abitato di Artimino e dell’insediamento etrusco  di Pietramarina.