In ottemperanza a quanto stabilito dal DL 105 del 23 luglio 2021 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, dal 6 agosto 2021 l’accesso ai musei è consentito solo con certificazione verde Covid-19 (Green pass) valida.

I visitatori che vorranno accedere dovranno portare con sé la propria certificazione verde Covid-19 ed esibirla all’ingresso per permettere al personale autorizzato di verificarne la validità.

Come avverrà la verifica?

  1. Al visitatore sarà richiesto di mostrare la certificazione con relativo QR code (in formato digitale oppure cartaceo) al momento dell’ingresso al museo.
  2. Il QR code verrà letto tramite l’app VerificaC19, la quale verificherà l’effettiva validità della certificazione nonché il nome, il cognome e la data di nascita dell’intestatario della stessa. Nessun altro dato personale contenuto nel certificato sarà visibile.

Il visitatore, su richiesta, esibirà un proprio documento di identità in corso di validità ai fini della verifica di corrispondenza dei dati anagrafici presenti nel documento con quelli visualizzati dall’applicazione.

Le informazioni personali degli utenti non saranno memorizzate in alcun modo né saranno oggetto di ulteriori forme di trattamento nel pieno rispetto della privacy.

La certificazione non è richiesta a che ha meno di 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.

La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

– aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale)

– essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore

– essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi

Per ognuna di queste condizioni è necessario comunque ottenere la certificazione Green Pass da mostrare all’ingresso.

Restano in vigore le prescrizioni di sicurezza anti-Covid: all’ingresso verrà rilevata la temperatura corporea e sarà obbligatorio indossare la mascherina. Lungo il percorso museale sono inoltre posizionati dispenser di gel igienizzante, mentre le sale hanno una capienza contingentata nel rispetto della distanza interpersonale prevista per la sicurezza dei visitatori.

Il Green Pass è obbligatorio anche per le visite delle aree archeologiche, perché vale per tutti i luoghi della cultura.

Per maggiori informazioni sulle modalità per avere Green Pass consultare il sito www.dgc.gov.it