Descrizione Progetto

Aree archeologiche

Area archeologica
di Pietramarina

Tutte le info
Parco Archeologico di Carmignano | Area archeologica di Pietramarina

Aree Archeologiche

Area archeologica
di Pietramarina

Località San Giusto, Carmignano (PO)

Il sito di Pietramarina è ubicato sulla sommità della propaggine meridionale del Montalbano, a 585 metri s.l.m., in uno dei luoghi più affascinanti del Montalbano.

La posizione elevata e strategica, al confine occidentale del territorio di Artimino, consentiva di controllare un vasto territorio e costituiva un riferimento per chi utilizzava i percorsi di pianura o proveniva dai passi appenninici.

Ricostruzione di Pietramarina

Ricostruzione di Pietramarina

Fronteggiando Artimino, Fiesole e Volterra, permetteva di mettere in comunicazione con una triangolazione visiva questi grandi centri tra loro, nonché il retrostante territorio del medio-Valdarno con la costa livornese, oggi visibile in condizioni atmosferiche ottimali. Dobbiamo inoltre supporre che Pietramarina fosse inserita all’interno di un sistema di comunicazioni a più ampio raggio, che doveva varcare gli Appennini.

Probabilmente in virtù di questa posizione strategica, il sito – area santuariale fortificata – è stato occupato per un lungo arco di tempo, che al momento attuale è documentato almeno del VII al I secolo a.C.

Le ricerche sistematiche nella zona sono state avviate dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana negli anni 1991-1996; dal 1999 al 2015 sono state riprese dal Comune di Carmignano, in rPietramarinaegime di Concessione.

La sommità del colle è racchiusa da una cinta muraria che ha uno sviluppo lineare approssimativamente calcolabile di circa 360 metri, oggi visibile per un tratto sui lati ovest e sud. E’ larga 2, 90 metri circa, ha un paramento esterno e uno interno in opera poligonale con un apparecchio di piccole dimensioni e, in diversi punti del tratto indagato, si conserva per circa 2 metri di altezza. La sua costruzione si colloca in un orizzonte post-arcaico.

Area archeologica e naturalistica di Pietramarina

Da Carmignano in auto imboccare via Vergheretana e proseguire sulla strada provinciale fino alla località S. Giusto. Nei pressi del ristorante “Il Pinone” parcheggiare e percorrere il sentiero che porta agli scavi di Pietramarina.
>> Guarda sulla mappa

Tempo percorrenza: 30 minuti a piedi. Percorso facile.

Gli scavi sono visibili da maggio a novembre.

Visite didattiche

Informazioni e prenotazioni presso il Museo Archeologico di Artimino
Tel. 055 8718124

L’area interna è estesa poco meno di un ettaro ed è occupata da diversi edifici, solo parzialmente indagati. Il più imponente tra quelli individuati fino ad oggi (di m. 16,80 x 11,30 circa) ha i lati lunghi orientati approssimativamente in senso Est-Ovest, con murature larghe oltre un metro.

E’ sorto nel punto più elevato, precedentemente occupata da un insediamento capannicolo (probabilmente Orientalizzante) e da una primo impianto di tipo stabile, verosimilmente di età arcaica, ed ha subito diversi interventi di ricostruzione presumibilmente fino all’età tardo-ellenistica. Dimensioni e continuità di uso dell’area fanno supporre una destinazione di carattere pubblico.

Video